La Scalata

domenica 17 maggio 2020

Ho finito di leggere Bone!
…quasi non ci credo!
La lettura di questa piccola (si fa per dire) perla è stata quasi più travagliata della sua storia editoriale.
Ero ancora all’università quando comprai per caso Bone per la prima volta, e ne rimasi entusiasta. Era buffo, divertente, ben disegnato. Ho i primi 12 numeri, e basta….

Passano gli anni, siamo nella primavera 2015, e vengo a sapere che hanno raccolto tutta la saga in un bel volumone. Ottimo, così finalmente potrò finirlo. E poi, visto il tono della narrazione, potrebbe essere divertente leggerlo con mia figlia, penso.
Ma lei è piccolina, ed anche se è abituata alla lettura — leggiamo tutte le sere fin dai primi mesi — e leggere un fumetto è più difficile, devo indicarle la vignetta in cui ci troviamo, i personaggi che stanno parlando… insomma una faticaccia per entrambi.
E quindi lo lasciamo, dopo qualche tempo lo riprendiamo e lo rilasciamo, poi, dopo un annetto o due, lo riprendiamo, riniziando da capo, ma dopo un po’ lo lasciamo nuovamente. Ed io non proseguo da solo, continuando a pensare che potrebbe essere bello leggerlo insieme, magari più in là…

E arriviamo a questi ultimi mesi.
Lei ormai sa leggere, ha iniziato a leggere da sola di sera (è “un’avida lettrice”, come ama definirsi 🙂) e divora libri, Topolino, tutto quel che le capita a tiro.
…Uhm, oramai è pronta per leggerselo in solitaria ma sto aspettando che venga in mente a lei, da sola, “è sempre in cerca di qualcosa da leggere, ci penserà, prima o poi…” penso. Mi è toccato aspettare fino a metà marzo 😅 finché, a botte di messaggi “subliminali”, si ricordasse del volumone e decidesse di iniziarlo.

Ma l’idea più bella è stata leggerlo di nuovo insieme, o quasi.
Ormai lei sa leggere, io inizio ad aver bisogno degli occhiali, lei divora le nuvolette, io mi soffermo sulle illustrazioni; insomma abbiamo diverse distanze di lettura e diverse velocità. Leggere insieme è un disastro un po’ complicato, con la sua testa che ogni tanto ti si piazza tra te e il libro, con i tempi diversi, ecc, quindi ecco l’ideona! Ce lo leggiamo in parallelo, la sera lei e il giorno io, aspettandoci l’un l’altro. 🙂

È stato divertente, vedere dove ci trovavamo l’un l’altra, parlare delle cose che ci colpivano, aspettarsi, per non perderci, e per me è stato uno sprone; avere l’impegno di dover/voler leggere insieme a lei mi ha permesso, finalmente, di finire la lettura delle oltre milletrecento pagine di questo bellissimo racconto.

A proposito del racconto, ero convinto che fosse un racconto puramente umoristico, con sfumature fantasy ma comunque leggero. Invece dopo la prima parte (che avevo letto più volte) in cui si ride soprattutto, il racconto prosegue diventando sempre più epico, complesso. Come ho letto in una vecchia recensione, “con Bone è come iniziare a leggere Calvin e Hobbes e finire immersi ne Il Signore degli Anelli“, più si va avanti e più le parti umoristiche, che comunque non mancano, cedono il passo ad un intreccio misterioso e avvincente, ed in certi punti è proprio difficile staccarsi dal libro!

P.S. In realtà lo abbiamo finito domenica scorsa, ma i miei tempi di reazione sono noti, ormai… 😜

Attività da quarantena

sabato 18 aprile 2020

Si passa il tempo così come viene… 🙂

Coronavirus: Le Origini

sabato 4 aprile 2020

C’è voluta la quarantena, per farmi riprendere matita e pennello. 🙂

P.S. Oddio, quanto ci ho perso la mano…. 😱

Allergie stagionali

sabato 21 marzo 2020

#iorestoacasa

i Mamozzi alla 60ª Mostra Mercato del Fumetto di Reggio Emilia

domenica 3 giugno 2018

Sabato 26 maggio c’è stata la 60ª Mostra Mercato del Fumetto di Reggio Emilia, e i Mamozzi c’erano.

Ero presente col mio stand itinerante ed ho incontrato alcuni professionisti del settore. Ho incontrato Claudio Villa, abbiamo parlato di stile e gli ho dato il mio parere sulle tavole del suo Texone. Poi ho fatto un disegno per Camuncoli e Di Giandomenico, e ci siamo presi una birretta insieme. 😎

Tradotto con gli occhiali della realtà:
Ero presente col mio stand itinerante ed ho incontrato alcuni professionisti del settore.
 
Ho girato per la mostra dove erano presenti diversi disegnatori famosi.
Ho incontrato Claudio Villa, abbiamo parlato di stile e gli ho dato il mio parere sulle tavole del suo Texone. Ho incontrato il mitico Claudio Villa, e l’ho sommerso di parole esprimendo, in maniera confusa ed impacciata la mia ammirazione per i suoi disegni e la sua capacità di costruire luce e volumi con i suoi divini tratteggi; e lui è riuscito a chiudermi la bocca, o meglio a farmela spalancare ma senza suoni, mostrandomi un’anteprima delle tavole del suo Texone. In quel momento penso di aver perso di vista anche i miei figli… 🙂 Comunque é davvero un signore! Quando gli ho detto di avere tutti o quasi i fumetti che ha disegnato lui, con umiltà e simpatia, mi ha ringraziato da parte della Casa Editrice. 🙂
Poi ho fatto un disegno per Camuncoli e Di Giandomenico, e ci siamo presi una birretta insieme.  C’era un contest, della Scuola Internazionale di Comics di Reggio Emilia; Camuncoli e Di Giandomenico, due grandi artisti italiani, che lavorano, tra l’altro, per Marvel e DC, erano i giudici del contest. Io, sotto costrizione della signora Mamozzi, ho fatto una vignetta, che probabilmente è stata vista dai due artisti italiani, e spero gli abbia strappato un sorriso. Anzi, ne sono quasi sicuro, ho avuto modo di scambiarci due parole e ho scoperto due persone affabili, simpatiche e alla mano.  E poi, sono uno emiliano e l’altro abruzzese, ed io, che sono un abruzzese trasferitosi in Emilia mi sentivo abbastanza tra compaesani. 🙂 La storia della birra invece è vera, più o meno. Cioè, posso dire di essermi “fatto una birretta con Camuncoli e Di Giandomenico”, il come e il perché sono dettagli… 😛

 

Ah, ecco la vignetta del Contest, e una su come sono sono andate le cose.  Quanto ho perso la mano… non mi ricordo più come rendere le più basilari espressioni, ed ho dovuto sopperire con un trucchetto.

Ci si prepara per il contest

20180526_150230-reggio_contest

“Come si faceva l’espressione spaventata-imbarazzata? Vabbè…”

20180526_150212-reggio_contest

Il sig. Mamozzi all’opera.

20180527-WA0000-artisti_e_modelli.jpg

Gli artisti all’opera, mentre misteriosi personaggi si aggirano alle loro spalle…

 

Infinity War (o come Thanos divenne Presidente del Consiglio)

lunedì 28 maggio 2018

Quello ci ha tolto l’ICI (e di conseguenza ci batostano con l’IMU),  quell’altro ci ha tolto il canone (e io l’ho pagato doppio), adesso ci sarebbe questo tizio qui, un certo Thanos, che avrebbe promesso di risolvere la fame nel mondo.

Gli diamo fiducia? 🙂

Il nono compleanno!

martedì 29 marzo 2016

20160329-nove_anni_dopo

Uelà! 😎

Non ci credete, eh? Una nuova vignetta dei mamozzi?!? MA DAI! 😮
E invece eccoci qui!
Mi sono accorto, casualmente, che proprio oggi sono 9 anni da quando ho messo online la prima vignetta, e mi piaceva l’idea di festeggiare, nonostante non sia molto attivo “di recente”. 🙄

Beh, ne è passata di acqua sotto i ponti da allora, e sono cambiate tante cose, si parla di nove anni fa, di due terremoti fa, di due figli fa (che sommati ai due di prima fanno quattro terremoti… 😛 )… se ci penso è passata una vita, eppure sembra ieri che con l’incoraggiamento della neo signora Mamozzi me ne stavo nella stanzetta a disegnare queste strisce, inventando modi di esprimere le emozioni con delle facce estremamente stilizzate e scoprendo che pian pianino, vignetta dopo vignetta, iniziavo a riuscirci, che si poteva anche migliorare la tecnica,  sviluppare delle strutture chiare, nonostante la peculiare mancanza di volume dei personaggi, vedevo evolvere il tratto; insomma ci stavo prendendo gusto! 

Poi le cose cambiano, la quotidianità si riempie di altre cose, di splendide cose, e il tempo per i mamozzi è svanito nel nulla.
E stasera, provando a disegnare queste vignette mi sono accorto che non ho più la mano :-/, non ho più la tecnica 😦 , non ho più gli strumenti (si, nel frattempo mi si sono seccati i pennarelli) :'(, non ho più le idee ^^’, non ho più…aaAARGH!  Uffi… o_O

😀

In realtà idee ce ne sono sempre, alla mia musa si sono aggiunti due “musetti” e di materiale me ne forniscono a bizzeffe, 😛 resta solo di trovare il tempo per trasformare quegli scarabocchi che ogni tanto finiscono su dei postit per “uso privato” in delle vignette un po’ più leggibili, pubblicabili magari riprenderci la mano, tornare divertirsi un po’ coi pennelli; e chissà che quest’anno non ci se la faccia a pubblicare qualche vignetta, di tanto in tanto…

Intanto beccatevi questa, poi Dio vedrà. 😉

A presto!

P.S. Si, lo so, la testata è natalizia e c’è la piccola Mamozzina ancora figlia unica ed in fasce. Ma non infierite, su.. 😀

EDIT: Post PostScriptum: Se volete lasciare un commento di bentornato non è che mi dispiace, eh! 😉

Mi fate vergognare…

domenica 27 marzo 2016

Schermata 2016-03-27 alle 17.43.45.png

Sulla pagina facebook, che mantengo anche meno del blog, abbiamo raggiunto 30 mi piace (in realtà ne sono 31)! Ed io ancora non pubblico niente di nuovo…
Non vi merito… 🙂

Buona Pasqua!!!

Polemizziamo un po’ sulla SIAE. :-)

domenica 8 novembre 2015

Dai, fatemi fare un po’ il polemico. Come sempre, d’altronde, riguardo a questo argomento. 🙂

Da McDonald’s, negli Happy Meal, ci sono dei simpaticissimi pupazzetti dei Peanuts.

Qualcuno sa spiegarmi perché sul pupazzo di Charlie Brown hanno dovuto apporre il bollino SIAE? Per le due frasi che pronuncia?!? E, se si, perché sui gadget dei minion non c’erano (o perlomeno non me li ricordo, altrimenti avrei reagito nello stesso modo)?

Comunque il commento migliore ce l’ha proprio lui, l’oggetto della questione, il buon vecchio Charlie Brown:

Rinuncio… :-)

martedì 30 giugno 2015

Una novità: dal 17 marzo i mamozzi verrano pubblicati meno frequentemente 🙄 causa ingresso di un nuovo personaggio nel cast.

… si, avete capito bene, adesso ci sono due mamozzini!!! Una mamozzina di 3 anni e mezzo e un mamozzino di tre mesi e mezzo. 🙂

Ed io ho ancora da disegnare le vignette della prima gravidanza… 🙂

A presto!
[ma ti senti? “A presto”…ma dai, non ci credi neanche tu mentre lo scrivi…]

P.S. Si, la testata è da cambiare… :-/


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: