Archive for 2011

La new entry!!!

martedì 20 dicembre 2011

Questo è di qualche mese fa, nato mentre scarabocchiavo un foglio,  ma mi piaceva troppo metterlo per avvisare del Lieto Evento: il 20-12-2011 È NATA UNA PICCOLA MAMOZZA!!!

Ora vado, comprensibilmente, di corsa. Ci sentiamo presto!!!

Annunci

Il Natale è alle porte!

sabato 10 dicembre 2011

Ma quant’è bello andare in giro in questi giorni, che è tutto addobbato, tutto allegro  e ci si inizia a scambiare gli auguri con commesse, negozianti ed avventori?

Doveroso quindi addobbare, come al solito, anche il sito dei Mamozzi con una nuova testata! …chissà per quanti giorni potremo tenerla prima che diventi “superata”… 🙂

Ciao!

Mari o Monti?

lunedì 5 dicembre 2011

Beh, speriamo che non gli venga in mente questo… e che perdoni il mio pessimo gioco di parole nel titolo. 🙂

(clicca per ingrandire)

Trasloco: parte terza (ed ultima, per un bel po’!!!)

domenica 20 novembre 2011

(clicca l’immagine per vederla ingrandita)

Come dicevamo un po’ di tempo fa, a settembre abbiamo traslocato. Non uno ma ben DUE traslochi, abbiamo vuotato completamente casa a L’Aquila, nella speranza che i lavori inizino, prima o poi, ed abbiamo “riempito” casa in Emilia. Un lavoro infinito, in tutti i sensi. E considerando che metà delle ferie è stata usata per questo lavoro posso dire che…HO BISOGNO DI ALTRE FERIE!!!
Ora pian pianino io e la signora mamozzi stiamo mettendo a posto gli scatoloni, cercando di ricordarci se una determinata cosa ce l’abbiamo in qualche scatola qui, a casa dei miei o a casa dei suoi. Abbiamo ancora “un paio” di scatoloni in sala, come potete vedere dalla foto qui sotto… 🙂

Magazzino 13

Ciao!

Torno presto…

venerdì 11 novembre 2011

…è che non c’ho tempo, la voglia ci sarebbe pure ma poi arrivo stanco, e già è tardi, e poi, il terremoto, le cavallette, non è colpa mia! 🙂
Comunque prometto che presto arriveranno un po’ di nuove strip, che da farne e di abbozzate ce ne sono diverse.

P.S. Si, lo so, non ho detto niente di importante, ma non potevo non postare niente  il giorno 11/11/11!!! 😀

UPDATE: E il caso ha voluto che, sebbene abbbia mancato le 11:11PM, o lo 23:11, abbia postato alle 23:32!!! Palindromo il giorno e palindroma l’ora!!! 😀 …si, mi diverto con poco…

CIAO!

Siate curiosi, siate folli!

giovedì 6 ottobre 2011

E’ un periodaccio… non abbiamo fatto in tempo a salutare Sergio Bonelli che già scompare un altro personaggio di rilievo. Oggi è morto Steve Jobs.

Come tutti i grandi personaggi il giudizio su di lui è sempre stato è controverso; osannato da alcuni, criticato ferocemente da altri, resta il fatto che la sua personalità è stata capace di creare cose come la Pixar e la Apple.
Molto spesso è stato accusato di aver copiato idee di altri, dall’interfaccia a finestre del Mac al mouse, ma il genio è anche questo, non solo aver grandi idee ma saperle riconoscere, il vedere una cosa come altri non riescono a vederla e trasformare questa visione in realtà. D’altronde cosa ha fatto la Apple di recente? Un telefono, dei computer, un lettore mp3, ma nessuno come Jobs è stato mai capace di creare attorno a degli “elettrodomestici” quel “sense of wonder” che trasuda dalle presentazioni dei prodotti Apple.

Sense of wonder. Qui di solito si parla di fumetti e chi tra i lettori dei Mamozzi ha letto “Marvels” (di Busiek e Ross) sa bene di cosa si tratta. Ecco di cosa è stato capace Steve Jobs. Non di anticipare le esigenze dei clienti ma di farli sognare su cose che prodotte da altri sono semplici oggetti d’uso quotidiano. Magari fare un telefono che non è in grado di mandare MMS ma che se gli dici “suona Vasco” ti riproduce i CD di Vasco Rossi che c’hai caricato. O fare un mouse con un solo tasto e convincere la gente che è meglio così, rispetto a quelli che ne hanno due, tre o più. 🙂

Questo modo di “pensare differente” è sempre stato una caratteristica del co-creatore della Apple ed è stata espressa in tanti modi e momenti. Tutti oggi hanno ricordato lo splendido discorso che Jobs tenne a Stanford, io voglio lasciare qui, invece, il testo della Campagna Pubblicitaria “Think Different”, della Apple, come apparve in italia.

“Questo film lo dedichiamo ai folli.
Agli anticonformisti, ai ribelli, ai piantagrane, a tutti coloro che vedono le cose in modo diverso.
Costoro non amano le regole, specie i regolamenti e non hanno alcun rispetto per lo status quo.
Potete citarli, essere in disaccordo con loro; potete glorificarli o denigrarli ma l’unica cosa che non potrete mai fare è ignorarli, perchè riescono a cambiare le cose, perchè fanno progredire l’umanità.
E mentre qualcuno portebbe definirli folli noi ne vediamo il genio;
perché solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo lo cambiano davvero. “

P.S: Questo post avrebbe meritato di più di una vignetta da 5 minuti ma questi giorni siamo oberati di cose… 

A “sentirci” non lo direste ma siamo brave persone

lunedì 3 ottobre 2011

Noi siamo candidi, ce ne rendiamo conto dopo averla detta, una cosa, che può essere mal interpretata.. 😳

P.S. Si, mangiamo ancora gelati… è il 2 di ottobre e qui si va ancora in maniche corte!!!

Ciao, Sergio…

lunedì 26 settembre 2011

Oggi, a quasi 80 anni, è scomparso Sergio Bonelli, l’editore di Tex, Dylan Dog e molti altri personaggi.

E’ inutile spendere parole sull’importanza di Bonelli per il fumetto,  non solo italiano, quindi lascio lo spazio ad un disegno di un po’ di anni fa;  ho iniziato a disegnare copiando Dylan Dog e questo è uno dei primi disegni, raffigurante Nathan Never, in cui ho usato i colori. Non è molto bello in verità, ma sono partito da qui e mi pare un giusto omaggio.

Nathan Never

(Clicca per ingrandire)

torno presto…

giovedì 22 settembre 2011

lo prometto… 🙂

Grazie Forgeress!

lunedì 12 settembre 2011

Caspita che bello, abbiamo incontrato Forgeress!!!

Per una fortuita coincidenza ci siamo trovati a pochi chilometri di distanza, e per un’altrettanto fortuita coincidenza ci eravamo sentiti via mail pochi giorni prima, quindi è stato possibile organizzare un piccolo rendezvous. Che dire? Che sono contentissimo!!! E così, dopo il casuale incontro con Zak e signora, ho conosciuto un altro autore dei miei fumetti online preferiti!

Ah, per chi non la conoscesse posso confermare tutto quello che lei racconta di se stessa sul suo blog, che è rossa (molto rossa), che è una mattacchiona (molto mattacchiona), che ha una dipendenza da teina (e si vede 😛 ) e che … ama chiacchierare con molta calma e senza lasciarsi prendere dalla foga, come potete vedere chiaramente nel disegno che ci ha fatto in diretta, fedele cronaca del nostro incontro.

Quindi Grazie Forgeress, perché grazie a te ho qualcosa da pubblicare oggi! 🙂

 


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: