Archive for the ‘illustrazioni’ Category

La new entry!!!

martedì 20 dicembre 2011

Questo è di qualche mese fa, nato mentre scarabocchiavo un foglio,  ma mi piaceva troppo metterlo per avvisare del Lieto Evento: il 20-12-2011 È NATA UNA PICCOLA MAMOZZA!!!

Ora vado, comprensibilmente, di corsa. Ci sentiamo presto!!!

Annunci

Siate curiosi, siate folli!

giovedì 6 ottobre 2011

E’ un periodaccio… non abbiamo fatto in tempo a salutare Sergio Bonelli che già scompare un altro personaggio di rilievo. Oggi è morto Steve Jobs.

Come tutti i grandi personaggi il giudizio su di lui è sempre stato è controverso; osannato da alcuni, criticato ferocemente da altri, resta il fatto che la sua personalità è stata capace di creare cose come la Pixar e la Apple.
Molto spesso è stato accusato di aver copiato idee di altri, dall’interfaccia a finestre del Mac al mouse, ma il genio è anche questo, non solo aver grandi idee ma saperle riconoscere, il vedere una cosa come altri non riescono a vederla e trasformare questa visione in realtà. D’altronde cosa ha fatto la Apple di recente? Un telefono, dei computer, un lettore mp3, ma nessuno come Jobs è stato mai capace di creare attorno a degli “elettrodomestici” quel “sense of wonder” che trasuda dalle presentazioni dei prodotti Apple.

Sense of wonder. Qui di solito si parla di fumetti e chi tra i lettori dei Mamozzi ha letto “Marvels” (di Busiek e Ross) sa bene di cosa si tratta. Ecco di cosa è stato capace Steve Jobs. Non di anticipare le esigenze dei clienti ma di farli sognare su cose che prodotte da altri sono semplici oggetti d’uso quotidiano. Magari fare un telefono che non è in grado di mandare MMS ma che se gli dici “suona Vasco” ti riproduce i CD di Vasco Rossi che c’hai caricato. O fare un mouse con un solo tasto e convincere la gente che è meglio così, rispetto a quelli che ne hanno due, tre o più. 🙂

Questo modo di “pensare differente” è sempre stato una caratteristica del co-creatore della Apple ed è stata espressa in tanti modi e momenti. Tutti oggi hanno ricordato lo splendido discorso che Jobs tenne a Stanford, io voglio lasciare qui, invece, il testo della Campagna Pubblicitaria “Think Different”, della Apple, come apparve in italia.

“Questo film lo dedichiamo ai folli.
Agli anticonformisti, ai ribelli, ai piantagrane, a tutti coloro che vedono le cose in modo diverso.
Costoro non amano le regole, specie i regolamenti e non hanno alcun rispetto per lo status quo.
Potete citarli, essere in disaccordo con loro; potete glorificarli o denigrarli ma l’unica cosa che non potrete mai fare è ignorarli, perchè riescono a cambiare le cose, perchè fanno progredire l’umanità.
E mentre qualcuno portebbe definirli folli noi ne vediamo il genio;
perché solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di poter cambiare il mondo lo cambiano davvero. “

P.S: Questo post avrebbe meritato di più di una vignetta da 5 minuti ma questi giorni siamo oberati di cose… 

Ciao, Sergio…

lunedì 26 settembre 2011

Oggi, a quasi 80 anni, è scomparso Sergio Bonelli, l’editore di Tex, Dylan Dog e molti altri personaggi.

E’ inutile spendere parole sull’importanza di Bonelli per il fumetto,  non solo italiano, quindi lascio lo spazio ad un disegno di un po’ di anni fa;  ho iniziato a disegnare copiando Dylan Dog e questo è uno dei primi disegni, raffigurante Nathan Never, in cui ho usato i colori. Non è molto bello in verità, ma sono partito da qui e mi pare un giusto omaggio.

Nathan Never

(Clicca per ingrandire)

Ghostino!

mercoledì 6 luglio 2011

(Clicca l’immagine per ingrandire)

E cosi capita, cercando un foglio per vignettare, di ritrovare un disegno che non ricordi di aver fatto, e che trovi anche carino. E così eccovi questa versione “superdeformed” di Ghost Rider.

Beh, si, Ghost m’è sempre piaciuto e l’idea di farne una versione pacioccosa non ricordo se mi è venuta nel periodo della fissa dei deformed (vi ricordate la trasformazione, incompiuta, che stavo facendo dei personaggi di Watchmen?) o per reazione, dopo aver visto l’inespressivissimo teschio nel film con Nicholas Cage. Questo è solo uno schizzo, nelle intenzioni doveva venire inchiostrato e colorato, e chissà che in futuro non ci si riesca… 🙂

P.S. La strip poi l’ho fatta, ve la posto nei prossimi giorni, non vorrei farvi fare indigestione, dopo tutta questa astinenza dai mamozzi! 🙂

P.PS: Cliccate davvero l’immagine per ingrandirla, in piccolo è peggio di quel che è davvero. :-/

Ciao!

• Risalire la china

lunedì 14 marzo 2011

Una nuova testata, che segna una nuova svolta nella vita dei Mamozzi. Da inizio anno la famiglia Mamozzi si è trasferita! Siamo alla conquista di nuovi territori!!!
…E non sottolineate la velocità – abituale –  con cui ho aggiornato il blog a riguardo… 😛
Val Padana, si, ma non troppo a nord fortunatamente; c’è la vitalità lavorativa del nord ma la mentalità delle persone è sufficientemente “meridionale” perché la qualità della vita sia buona. 🙂
E poi, dopo quasi due anni passati “fuori casa” ritrovare una collocazione è già di per se un miglioramento… 🙂 Quindi anche se la testata è un po’ grigia non crediate che sia triste.
Comunque l’immagine fotografica di sfondo è il panorama che abbiamo dalla finestra del bagno. Bellissimo ma a volte un po’ spettrale. 🙂

Ah, il titolo del post non ha nessun significato recondito; il legame col trasferimento c’è ma non c’è nessuna interpretazione. Semplicemente ho ritirato fuori la boccetta di inchiostro di china, che in effetti era ferma da due anni, e si è seccata, per cui devo risalire la china che ho giù in Abruzzo, ne dovrei avere una della Pelikan nera iniziata ed una della Windsor e Newton nuova nuova! Per ora continuo con la PITT Artist Pen a pennello e con i pennarelli Staedtler.

P.S. Come al solito la nuova testata finisce nella pagina delle testate. Avete visto quante, nonostante abbiamo sempre saltato quella primaverile? 😀

P.PS. Questa testata conta come primaverile, ok? 😳

Bruci… hai la febbre?

giovedì 22 ottobre 2009

Mamozzi-GhostRider

Qualche decimo…(e a me due decimi già mi devastano!).
Diciamo che nel secondo anniversario di matrimonio ho voluto fare una piccola rievocazione del Grande Giorno. 😀

A presto!!!
(P.S: Ho risposto anche ai commenti nel precedente post)

Watchmen secrets (2 di 6): dottor Manhattan

mercoledì 25 marzo 2009

20090325-dr_manhattan-colori-640g-615-pngout(clicca per ingrandire)

Eccoci al secondo appuntamento di questa dissacrante esposizione dei segreti più reconditi dei Watchmen. 

Oggi scopriamo come mai il dott. Manhattan è blu…SI! E’ un puffo con gli steroidi!!!

Non solo la genesi di questa è stata travagliata (c’erano un altro paio di idee che prima o poi magari posterò in bozza) ma gli acquerelli m’hanno “fatto brutto” e il foglio ci ha messo una vita ad asciugarsi!  Questa volta credo proprio che la matita (che trovate su Shockdom) sia uscita meglio…

Beh, fatemi sapere che ne pensate!  Ciao!

Watchmen secrets (1 di 6): Rorschach

lunedì 16 marzo 2009

20090316-rorschach640

(Clicca per ingrandire)

Come preannunciato inizia una piccola serie di illustrazioni sui personaggi di Watchmen. Partiamo subito a pieni giri con una delle mie preferite: Rorschach!
Forza con i commenti, fatemi sapere che ne pensate!

[UPDATE: il “making of” lo trovate su shockdom]

Ciao!

WATCHMEN?

lunedì 9 marzo 2009

20090309-watchmen-colore-128

(clicca per ingrandire)

…o siete capaci di scoprire con che nome chiamo il gruppo del disegno?

Rifacciamo il CONCORSONE? 🙂

Dai, si! Il primo che indovina il nome che ho dato a questo gruppo vince una cartolina della mia città con mamozzo incorporato! 
Forza, è solo questione di velocità, ché ve l’ho fatta facile facile!  😉

Ciao!

P.S. per chi fosse poco avvezzo ai fumetti segnalo, per capire di chi si parla, questo link e quest’altro.

P.PS. Nei prossimi post ho intenzione di mettere delle illustrazioni che sto facendo, una specie di esperimento. Andrò un po’ a rilento, forse, ma spero che la vostra pazienza sarà ricompensata. 🙂

Dovevo fare la seconda vignetta ma in TV…

martedì 17 febbraio 2009

armonica-02

…”C’era una volta il west” dura abbastanza da non poter “vignettare” dopo.

A presto!


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: